Non è male lo statuto del movimento 5 stelle. Ci sono interessanti spunti di riflessione.

Già all’inizio dell’articolo 4, quando si riconosce nella rete Internet “un modello di partecipazione effettivamente democratico”, non ho potuto fare a meno di immaginare una ventina di elettori in un Internet point, con un nerboruto buontempone dietro alle spalle, a osservare a chi vadano i voti. Non mi sembra niente male come strumento di controllo.

Ma tralasciando queste inezie, beh, come si può non sorridere davanti a certe mirabolanti contraddizioni?

Cito dal bolg: “Chiedo a tutti di votare favorevolmente per L’INTRODUZIONE DEL VINCOLO DI MANDATO in costituzione e nello stesso M5S”.
(Questo è il link: http://www.beppegrillo.it/listeciviche/forum/2012/12/introduzione-vincolo-di-mandato-in-costituzione-con-adesione-facoltativachi-vuole-puo-adottare-la-no.html)
Ma sapete cosa è scritto sul loro statuto? “Gli eletti eserciteranno le loro funzioni SENZA VINCOLO DI MANDATO”. Capolavoro.

Ho tre ipotesi:
1) Non hanno idea di cosa dicano;
2) Non leggono neanche il loro statuto;
3) Prendono per il culo gli ingenui che gli vanno dietro.

Ma il bello arriva al con l’articolo 5.
Dopo mesi di battaglie CONTRO IL FINANZIAMENTO PUBBLICO, sbraitando a destra e a manca, insultando e gloriandosi di non essere come gli altri partiti, ecco cosa prevede lo statuto del M5S: “Art 5. […] il patrimonio dell’associazione è costituito:
– dai contributi volontari di persone fisiche, ENTI PUBBLICI e privati;
– da sovvenzioni dello STATO, della REGIONE, o di enti SOPRANAZIONALI”.
E torniamo alle tre ipotesi di prima: o sono idioti, o sono incompetenti e dilettanti allo sbaraglio, o cercano di fregare la gente.

Quanta responsabilità si può dare a un partito con tante, assurde e palesi contraddizioni?
Quale serietà ha un partito gestito da un “santone”?
E che dignità hanno gli eletti, gli iscritti, gli elettori, tenuti sempre sotto minaccia di scomunica dal riccioluto indemoniato?
A un mese dalle elezioni già si stanno scannando, come in pochi erano mai riusciti a fare, un’impresa non da poco.

Basta con i cialtroni, qui sotto trovate il documento.

ATTO-COSTITUTIVO-M5S