Di nuovo a casa

Di nuovo a casa

Giorno 34 Ci svegliammo con calma, poi comprammo dei dolcetti al cocco per una colazione viziosa. «Partiamo?». «Sì». Procedemmo spediti fino in Toscana. Alla mitica area di servizio Chianti ci fermammo per il pranzo. All’unanimità op­tammo per i panini. Basta razioni...
Da Monaco all’Italia

Da Monaco all’Italia

Giorno 33  L’afa di quella mattina ci costò le ultime ore di sonno. Alle nove eravamo svegli e zuppi di sudore. Purtroppo nessuno di noi era in grado di fare alcunché. Fiaccati dai continui sbadigli e dal caldo, restammo quasi un’ora a boccheggiare nella tenda...
Monaco di Baviera

Monaco di Baviera

Giorno 32 Quella notte sognai il Bat-segnale, forse a causa del grappi­no infernale, buono solo per lavare i pavimenti, o forse per le emanazioni tossiche di Arnù. Di Bruce Wayne però nessuna traccia. Diluviava quando suonò la sveglia. Prima ancora di aprire gli...
Da Stoccolma a Malmoe

Da Stoccolma a Malmoe

Giorno 30 Fui il primo a svegliarmi. Guardai l’ora sul cellulare, erano le undici. Non volevo far casino uscendo dalla tenda, così mi gi­rai dall’altro lato, aspettando le sveglie programmate per le un­dici e mezza. La differenza tra me e gli altri era evidente. Io...
Stoccolma

Stoccolma

Giorno 29 Mi svegliai quando mia madre mi inviò un SMS: Ciao, vedo su internet che oggi a Stoccolma splende il sole. La mia risposta fu laco­nica: Strano, io sento la pioggia battere sulla tenda… Trancio era uscito presto quella mattina. Noi non ce ne ac­corgemmo...